Google Ads: Guida per Principianti

guida per principianti di google ads

L’utilizzo di Google Ads potrebbe essere la decisione migliore che prendi per la tua attività.

Le persone usano Google per cercare 3,5 miliardi di volte al giorno. Ogni ricerca offre opportunità per mostrare il tuo marchio a più utenti.

Ciò significa aumentare i lead, le conversioni e le vendite.

È qui che entra in gioco Google Ads.

Google Ads ti consente di pubblicizzare e promuovere i tuoi prodotti e servizi quando gli utenti cercano parole chiave pertinenti. Se fatto bene, ha il potenziale per aumentare i lead e le vendite.

Diamo un’occhiata a cosa sono gli annunci Google, come funzionano e vediamo il processo esatto che puoi utilizzare per configurare il tuo account Google Ads.

Che cos’è Google Ads?

Google Ads è una piattaforma pubblicitaria online a pagamento offerta da Google.

Originariamente chiamato Google Adwords, la società di motori di ricerca ha rinominato il servizio in “Google Ads” nel 2018.

Il modo in cui funziona rimane essenzialmente lo stesso: quando gli utenti cercano una parola chiave, ottengono i risultati della loro query sulla pagina dei risultati del motore di ricerca (SERP). Questi risultati possono includere una pubblicità a pagamento mirata a quella parola chiave.

Ad esempio, ecco i risultati per il termine “acquisto fotocamera mirrorless”.

ricerca organica google

Puoi vedere che tutti gli annunci sono in cima alla SERP. Inoltre, hanno un aspetto quasi identico ai risultati di ricerca organici, fatta eccezione per la dicitura “Ad” in grassetto nella parte a sinistra, di fianco all’url del sito.

Questo è positivo per l’inserzionista perché i primi risultati su Google in genere ottengono la stragrande maggioranza del traffico per le query di ricerca.

Tuttavia, l’acquisto di pubblicità su Google non garantisce necessariamente il primo posto. Dopotutto, probabilmente avrai molti altri professionisti del marketing che competono per la stessa parola chiave tramite Google Ads.

Per comprendere queste classifiche, diamo un’occhiata a come funziona esattamente Google Ads.

Come funzionano gli annunci Google

Google Ads funziona secondo un modello pay-per-click (PPC). Ciò significa che i professionisti del marketing scelgono come target una parola chiave specifica su Google e fanno offerte per questa.

Le offerte che fai sono “offerte massime” o l’importo massimo che sei disposto a pagare per un annuncio.

Ad esempio, se la tua offerta massima è di 4€ e Google determina che il tuo costo per clic è di 2€, ottieni il posizionamento dell’annuncio! Se invece il cpc (costo per clic) è più alto di 4€, non ottieni il posizionamento dell’annuncio.

In alternativa, puoi impostare un budget giornaliero massimo per il tuo annuncio. Non spenderai mai più di un importo specifico per quell’annuncio al giorno, aiutandoti a capire meglio quanto budget dovresti mettere per la tua campagna pubblicitaria digitale.

I marketer hanno tre opzioni per le loro offerte:

  1. Costo per clic (CPC). Quanto paghi quando un utente fa clic sul tuo annuncio.
  2. Costo per mille (CPM). Quanto paghi per 1000 impressioni dell’annuncio.
  3. Costo per coinvolgimento (CPE). Quanto paghi quando un utente esegue un’azione specifica sul tuo annuncio (si iscrive a un elenco, guarda un video, ecc.).

Google quindi prende l’importo dell’offerta e lo abbina a una valutazione del tuo annuncio chiamata punteggio di qualità. Secondo Google :

Il punteggio di qualità è una stima della qualità degli annunci, delle parole chiave e delle pagine di destinazione. Annunci di qualità superiore possono portare a prezzi più bassi e migliori posizioni.

Il numero del punteggio è compreso tra 1 e 10, dove 10 è il massimo. Più alto è il tuo punteggio, migliore sarà il tuo posizionamento e meno dovrai spendere per la conversione.

Il punteggio di qualità combinato con l’importo dell’offerta, crea il ranking dell’annuncio: la posizione in cui verrà visualizzato l’annuncio nella pagina dei risultati di ricerca.

Quando un utente vede l’annuncio e fa clic su di esso, il marketer paga una piccola commissione per quel clic (quindi pay-per-click).

L’idea è che più utenti fanno clic sull’annuncio di un marketing, maggiori sono le probabilità che raggiungano gli obiettivi dell’annuncio (ad esempio, diventare un lead, effettuare un acquisto).

Ora che sai come funzionano gli annunci Google, diamo un’occhiata ai diversi tipi di annunci Google che puoi utilizzare per la tua campagna.

Tipi di annunci Google

Google offre una varietà di diversi tipi di campagna che puoi utilizzare:

  • Campagna di ricerca
  • Campagna display
  • Campagna acquisti
  • Campagna video

Diamo ora un’occhiata a ciascun tipo di campagna per vedere come funzionano e quale dovresti scegliere.

Campagna di ricerca

Gli annunci delle campagne di ricerca vengono visualizzati come annunci di testo nella pagina dei risultati per la parola chiave.

pubblicità su google

Questi sono gli annunci che probabilmente conosci meglio. Vengono visualizzati nella pagina dei risultati di ricerca con il simbolo “Annuncio” nero accanto all’URL.

Come puoi vedere, tuttavia, gli annunci di testo non sono l’unico tipo di annunci nella rete di ricerca. Puoi anche fare in modo che i tuoi annunci vengano visualizzati su Google Shopping. Questo ci porta a…

Campagna acquisti

Una campagna di acquisto ti consente di promuovere i tuoi prodotti in modo molto più visivo.

Questi annunci possono essere visualizzati come immagini nella pagina dei risultati di ricerca:

google shopping nella serp

E possono apparire in Google Shopping:

pagina di google shopping

Se disponi di un prodotto fisico, gli annunci di Google Shopping possono ottenere lead qualificati mostrando il tuo prodotto direttamente ai clienti.

Campagna display

La Rete Display sfrutta i vasti siti web partner di Google per mostrare il tuo annuncio su questi in giro per l’internet.

Ci sono una varietà di modi diversi in cui appaiono. Innanzitutto, il tuo annuncio può essere visualizzato su siti Web di terze parti in questo modo:

pubblicità display su siti

Google ti consente anche di pubblicizzare il tuo annuncio sulla sua piattaforma di posta elettronica Gmail:

pubblicità su gmail

Alcuni vantaggi dell’utilizzo della Rete Display sono la sua copertura. Google collabora con più di due milioni di siti web e raggiunge più del 90% di tutti gli utenti Internet per garantire che il tuo annuncio venga visualizzato il più possibile.

Gli annunci stessi sono flessibili anche in termini di stile. Il tuo annuncio può essere una GIF, un testo, un video o un’immagine.

Tuttavia, questa tipologia di campagna presenta i suoi svantaggi. I tuoi annunci potrebbero finire per essere visualizzati su siti Web che non desideri vengano visualizzati o davanti a video a cui non desideri associare il tuo marchio.

Se stai attento a dove stai inserendo i tuoi annunci, però, la Rete Display può essere un ottimo posto per raccogliere lead.

Campagna video

Si tratta di annunci che vengono visualizzati nella parte anteriore dei video di YouTube sotto forma di pre-roll.

pubblicità nei video di youtube

Gli annunci video possono rivelarsi un altro ottimo modo per pubblicizzare il tuo prodotto o i tuoi servizi. Se hai realizzato un video promozionale puoi far si che questo venga visualizzato prima che parta un video su YouTube.

Attraverso questa tipologia di campagne, puoi abbracciare tutta quella fetta di utenza che semplicemente, anzi che leggere i risultati delle proprie ricerche su Google, preferisce vederli a video.

Costo pubblicitario di Google

Il costo per clic medio in Italia è in genere compreso tra 0.50€ e 2€.

Tuttavia, il costo del tuo annuncio Google specifico varia in base a una serie di fattori. Questi fattori includono la qualità del tuo sito web e quanto stai offrendo.

Pertanto, il costo varierà da annuncio a annuncio.

Per capire quanto costerà la pubblicità di Google alla tua attività, devi prima comprendere il sistema di aste pubblicitarie.

Quando un utente cerca una parola chiave che sta scegliendo come target, Google passa automaticamente alla modalità asta e confronta il tuo ranking dell’annuncio con quello di ogni altro operatore di marketing che ha come target quella parola chiave.

Se pensi che un budget pubblicitario elevato con un’offerta massima elevata sia un buon posizionamento, ripensaci. Il sistema di aste e ranking dell’annuncio di Google favorisce i siti Web che aiutano maggiormente gli utenti con un punteggio qualità elevato rispetto a quelli inferiori.

Quindi potresti vedere il tuo CPC essere molto inferiore a quello di una grande azienda con un budget pubblicitario elevato solo perché la tua pubblicità era di migliore qualità.

Ora che conosci il costo, i tipi di annunci che puoi realizzare e cosa sono gli annunci Google, diamo un’occhiata a come puoi ottimizzare i tuoi annunci con lo Strumento di pianificazione delle parole chiave di Google.

Come utilizzare Google Keyword Planner per i tuoi annunci

Google Keyword Planner è lo strumento per le parole chiave gratuito di Google che ti aiuta a scegliere quelle che la tua azienda dovrebbe avere come target.

Il modo in cui funziona è semplice: cerca parole e frasi correlate alla tua attività nel pianificatore di parole chiave. Fornirà quindi approfondimenti su quelle parole chiave come la frequenza con cui le persone le cercano.

Ti fornirà anche le offerte suggerite per gli importi che dovresti offrire per la parola chiave e il livello di competitività di determinate parole chiave.

Da lì, sarai in grado di prendere decisioni migliori riguardo alla tua campagna Google Ads.

Iniziare è semplice.

Passaggio 1: vai a Keyword Planner

Come prima cosa vai su: Google keyword planner e poi clicca al centro su: Vai allo Strumento di pianificazione delle parole chiave.

strumento pianificazione parole chiave

Passaggio 2: imposta il tuo account

In questa schermata che ti si aprirà, verifica che tutte le informazioni sono corrette. Una volta fatto ciò, clicca su invia.

configurazione account google

Quando lo fai, verrai indirizzato a una pagina di congratulazioni. Fare clic su Esplora lo strumento di pianificazione keyword.

esplora lo strumento di pianificazione delle parole  chiave

Passaggio 3: vai a Google Keyword Planner

Arriverai in questa schermata, da qui ti basta cliccare semplicemente su: individua nuove parole chiave.

individua il numero di parole chiave

Questo strumento ti consente di cercare parole chiave pertinenti e generare un elenco di idee per nuove parole chiave che potresti scegliere come target.

inizia con le parole chiave

Facciamo un esempio: immagina di gestire un negozio di scarpe da corsa. Potresti scegliere come target parole chiave relative a scarpe da corsa e allenamento per le gare. Le tue parole chiave potrebbero avere un aspetto simile a questo:

selezione la parole chiave pertinenti al tuo obiettivo

Quando fai clic su Ottieni risultati, lo strumento ti fornirà il tuo elenco di parole chiave e ti mostrerà le seguenti informazioni su di esse:

  • Media ricerche mensili
  • Concorrenza
  • Quota impressioni dell’annuncio
  • Offerta per la parte superiore della pagina (gamma bassa)
  • Offerta per la parte superiore della pagina (gamma alta)
risultati di parole chiave

Ti mostrerà anche un elenco di idee per le parole chiave suggerite.

idee suggerite per parole chiave inserite

Ecco qua. È così che puoi iniziare a utilizzare Google Keyword Planner.

Come fare pubblicità su Google (metodo facile)

Esistono diversi modi per fare pubblicità su Google.

Se è la prima volta che fai pubblicità, ti consiglio questo processo molto semplice che ti aiuterà a impostare facilmente il tuo annuncio Google. Se questo invece questa non è la tua prima volta e hai già un account Google Ads, salta questa sezione e passa a quella successiva.

In caso contrario, continua a leggere!

Per fare pubblicità su Google, devi prima avere un account Google per il tuo marchio o azienda.

Se non ne hai ancora uno, va bene! Segui questo link per le istruzioni su come crearne uno.

Una volta che il tuo account è attivo e funzionante, sei pronto per fare pubblicità su Google.

Passaggio 1: definire un obiettivo vincente

Per prima cosa, vai alla home page di Google Ads. Da lì, fai clic sul pulsante Inizia ora al centro della pagina o nell’angolo in alto a destra.

inizia una nuova campagna google ads

Se vieni indirizzato alla tua dashboard, fai clic su + Nuova campagna .

Dovrai quindi scegliere l’obiettivo della campagna. La scelta di questo obiettivo consentirà a Google di conoscere il tipo di pubblico a cui desideri rivolgerti, nonché il modo in cui riceveranno i soldi della tua offerta.

aumenta le vendite o le registrazione sul sito web

Ci sono una varietà di obiettivi che puoi scegliere. In questo caso vedremo: Aumentare le vendite o le registrazioni sul sito web. Una volta fatto, Google ti aiuterà a fornire il giusto tipo di annuncio per te.

Suggerimento: un obiettivo solido e ben definito può fare la differenza tra una campagna che ti fa perdere soldi e una che invece ti porta reale guadagno.

Passaggio 2: scegli il nome e le parole chiave della tua attività

Dopo aver scelto i tuoi obiettivi, fai clic su Avanti. Nella pagina successiva, dovrai fornire un nome commerciale.

indica il nome della tua attività

Fai clic su Avanti dopo aver aggiunto il nome della tua attività. Ora sarai in grado di aggiungere un URL dove andranno gli utenti dopo aver fatto clic sul tuo annuncio.

indica dove vengono reindirizzati gli utenti dopo aver fatto clic sul tuo annuncio

Fatto ciò, sei pronto per creare il tuo primo annuncio!

Passaggio 3: crea un annuncio fantastico

Ora è il momento della parte divertente: creare l’annuncio vero e proprio.

In questa sezione potrai creare il titolo dell’annuncio e la descrizione. Tutto è reso ancora più semplice con la casella di anteprima dell’annuncio sul lato destro.

Google offre anche suggerimenti utili ed esempi per farti iniziare subito a scrivere annunci.

è il momento di scrivere il tuo annuncio

C’è solo una cosa che devi sapere sulla scrittura di un ottimo testo pubblicitario: conosci il tuo pubblico.

Nella pagina successiva, puoi scegliere i temi delle parole chiave che corrispondono al tuo annuncio e al tuo marchio. Ricordi il lavoro che hai fatto con Google Keyword Planner? È qui che potrebbe tornare utile.

aggiungi temi delle parole chiave per associare il tuo annuncio alle ricerche

Dopo aver scelto le parole chiave, fare clic su Avanti.

Passaggio 4: scegli il tuo pubblico di destinazione

Nella pagina successiva potrai scegliere dove indirizzare il tuo annuncio. Può essere vicino a un indirizzo specifico come un negozio fisico o una posizione. Oppure può essere regioni, città o codici postali più ampi.

mostra poi il tuo annuncio nei posti giusti

Scegli la regione o il comune che desideri come target. Una volta fatto, fai clic su Avanti.

Passaggio 5: imposta il budget

Questa forse è la parte più delicata, il mio consiglio è quello di partire con un budget giornaliero basso, e poi, dopo aver preso dimestichezza con lo strumento, magari aumentarlo. A tal proposito, selezioniamo 4€ come budget giornaliero.

imposta un budget per ottenere i risultati che vuoi raggiungere

Passaggio 6: imposta la fatturazione

Questa parte è semplice. Inserisci tutti i tuoi dati di fatturazione e tutti i codici promozionali che potresti avere per uno sconto.

conferma i dati di pagamento

Quindi fare clic su Invia.

Congratulazioni! Hai appena creato il tuo primo annuncio Google!

Questo è tutto. Non ci sono grandi segreti o trucchi per scrivere testi accattivanti. Una volta che conosci il tuo mercato di riferimento e quali sono esattamente i loro punti deboli, sarai in grado di creare contenuti che invieranno loro clic sul tuo annuncio più velocemente di quanto tu possa pensare.

Se hai bisogno di aiuto per la tua campagna Ads, ricorda che puoi contattarmi (qui) approfittando di una chiacchiera totalmente gratuita.

Come fare pubblicità su Google (metodo avanzato)

Ecco l’approccio più pratico alla creazione di un annuncio Google.

Nota: questo metodo presuppone che tu abbia già inserito i tuoi dati di pagamento in Google Ad. Se non l’hai ancora fatto, vai alla dashboard di Google Ads, quindi fai clic su Strumenti e impostazioni.

In Fatturazione fare clic su Impostazioni. Lì sarai in grado di impostare le tue informazioni di pagamento.

Passaggio 1: definisci i tuoi obiettivi

Per prima cosa, vai alla home page di Google Ads. Da lì, fai clic sul pulsante Inizia ora al centro della pagina o nell’angolo in alto a destra.

fai crescere la tua attività su google ads

Se vieni indirizzato alla tua dashboard, fai clic su + Nuova campagna.

Dovrai quindi scegliere l’obiettivo della campagna. La scelta di questo obiettivo consentirà a Google di conoscere il tipo di pubblico a cui desideri rivolgerti, nonché il modo in cui riceveranno i soldi della tua offerta.

nuova campagna

Dopo aver scelto l’obiettivo, viene visualizzata una finestra in cui si seleziona il tipo di campagna. Le opzioni sono:

  • Ricerca
  • Display
  • Intelligente
  • Shopping
  • Video
  • Discovery
seleziona un tipo di campagna

Da qui, le direzioni cambieranno a seconda del tipo di campagna che scegli. Tuttavia, i passaggi rimangono gli stessi.

Scegli il tipo di campagna, inserisci le informazioni specifiche richieste da Google per quel tipo, quindi fai clic su Continua.

Passaggio 2: scegli il targeting e il budget

Per questo esempio, utilizzeremo una campagna sulla rete di ricerca per generare lead.

Qui puoi scegliere in che modo vuoi raggiungere il tuo obiettivo:

seleziona il modo in cui vuoi raggiungere il tuo obiettivo

Nel nostro caso andremo a selezionare: visite al sito web. Una volta fatto ciò, dovremo scegliere le reti in cui desideri che venga visualizzato il tuo annuncio.

impostazioni generali campagna google

Inoltre, puoi scegliere la località, le lingue e i segmenti di pubblico specifici a cui apparirà il tuo annuncio.

targeting e segmenti di pubblico

È naturale pensare che più grande è il raggio d’azione della campagna, più risultati si ottengono; ciò però non è sempre vero. In effetti, più è chiaro e definito il tuo potenziale pubblico, più lead e conversioni sarai in grado di ottenere.

È paradossale, ma più piccola è la rete che lanci, più pesci catturerai.

Ha anche senso scegliere come target un’area più piccola se la tua attività ha sede principalmente in una città. Ad esempio, se offri prodotti fisici o al dettaglio a Bologna, probabilmente non vorresti includere l’Emilia Romagna nel tuo target.

Nella sezione successiva, sarai in grado di inserire offerte e budget effettivi per la tua campagna pubblicitaria.

budget e offerte campagna google

Inserisci il budget desiderato e il tipo di offerta che desideri scegliere come target.

Nell’ultima sezione potrai includere le estensioni annuncio. Si tratta di copie aggiuntive che puoi aggiungere al tuo annuncio per renderlo migliore.

estensioni annuncio

Quando hai finito con questa pagina, fai clic su Salva e continua.

Passaggio 3: imposta il gruppo di annunci

Il gruppo di annunci serve ad avere appunto raggruppati annunci che condividono gli stessi temi e target. Ad esempio, potresti avere più annunci che hanno come target scarpe da corsa e allenamento da gara. In tal caso, potresti voler creare un gruppo di annunci per la “pubblicazione”.

gruppo di annunci google

Aggiungi le tue parole chiave o inserisci l’URL del tuo sito web e Google le fornirà per te. Dopo aver aggiunto le parole chiave desiderate per questo gruppo di annunci, fai clic su Salva e continua in basso.

Passaggio 4: crea il tuo annuncio

Ora è il momento di creare effettivamente l’annuncio.

In questa sezione potrai creare il titolo dell’annuncio e la descrizione. Tutto è reso ancora più semplice con la casella di anteprima dell’annuncio sul lato destro. Lì sarai in grado di guardare le anteprime del tuo annuncio su dispositivi mobili, desktop e annunci display.

è il momento di scrivere il tuo annuncio

Dopo aver creato l’annuncio, fai clic su Fine e crea annuncio successivo se desideri aggiungere un altro annuncio al tuo gruppo di annunci. Altrimenti, fai clic su Fine.

Passaggio 5: rivedi e pubblica

Nella pagina successiva, rivedi la tua campagna pubblicitaria. Assicurati che tutti i problemi vengano risolti. Quando tutto sembra a posto, fai clic su Pubblica. Ecco! Hai appena creato una campagna pubblicitaria Google!

Come monitorare il tuo annuncio Google con Google Analytics

C’è una citazione di Adam Savage di Mythbusters che si adatta bene qui:

The only difference between screwing around and science is writing it down.

Lo stesso vale per il marketing. Se non stai monitorando e analizzando la tua campagna pubblicitaria di Google, ne guadagnerai molto poco.

Analizzando i tuoi dati, imparerai le modifiche che devi apportare alle tue future campagne per renderle più efficaci.

Per fare ciò, dovrai collegare i tuoi annunci Google a Google Analytics.

Dopo averlo fatto, segui questi passaggi da Google per collegare i due servizi:

  1. Vai al tuo account Google Ads.
  2. Fare clic sul menu Strumenti .
  3. Fai clic su Account collegati in Configurazione.
  4. Fare clic su Dettagli in Google Analytics.
  5. È ora possibile visualizzare i siti Web di Google Analytics a cui è possibile accedere. Fai clic su Imposta collegamento sul sito web che desideri collegare a Google Ads.
  6. Da qui potrai collegare la visualizzazione di Google Analytics del tuo sito web.
  7. Fare clic su Salva.

Ora sarai in grado di visualizzare metriche fondamentali come costi e dati sui clic del tuo annuncio Google su Analytics. Questo è di vitale importanza per determinare gli aggiustamenti futuri delle campagne e misurare il successo delle tue campagne attuali.

Suggerimenti per l’esecuzione di campagne pubblicitarie di Google

Vuoi eseguire una campagna pubblicitaria Google davvero eccezionale? Segui i miei suggerimenti di seguito…

Ottimizza la tua pagina di destinazione

La tua pagina di destinazione è dove vanno gli utenti dopo aver fatto clic sul tuo annuncio. In quanto tale, è una delle parti più cruciali dell’esperienza del potenziale cliente.

Desideri che le pagine di destinazione abbiano un invito all’azione chiaro e invitante? Ciò significa che su di esse non vi dovranno essere rallentamenti, il testo deve essere chiaro e soprattutto è importante che ci sia un obiettivo chiaro e ben definito.

Vuoi che i visitatori si iscrivano alla tua newsletter? Assicurati che la casella di registrazione sia in primo piano e al centro.

Vuoi più vendite? Includi alcune testimonianze e molti link per acquistare i tuoi prodotti / servizi.

Utilizza un titolo pertinente

Il tuo titolo è probabilmente la parte più importante del tuo annuncio Google.

Dopo tutto, è la prima cosa che vedono i potenziali clienti. E deve risaltare tra gli altri risultati sulla prima pagina di Google.

Pertanto, devi assicurarti di utilizzare un titolo pertinente.

Ci sono alcuni ottimi modi per creare titoli invitanti. Il mio più grande suggerimento è: evita i clickbaitNon solo darà fastidio i tuoi lettori, ma danneggia anche la reputazione del tuo marchio.

Bonus: Segui corsi (gratis) su Google Skillshop

Di cosa sto parlando? Google dispone di una piattaforma che si chiama Skillshop. Qui è possibile trovare degli ottimi corsi totalmente gratuiti (messi a disposizione da Google) per imparare ad usare alcuni dei suoi servizi. Tra questi troviamo ovviamente Google Ads.

Di seguito trovi l’elenco di tutti i corsi che puoi seguire:

Che dire, sicuramente un ottimo punto di partenza per iniziare a prendere dimestichezza col mondo della pubblicità online e con Google Ads in particolare.

Lascia che un professionista ti aiuti a battere la concorrenza

Come abbiamo detto fin dall’inizio, questa è una guida base e per principianti su come avviare correttamente una campagna su Google Ads. Ciò però, purtroppo non basta a battere la concorrenza e sono necessarie una serie di accortezze che un consulente SEO potrebbe fornirti.

A tal proposito, se necessiti, puoi approfittare di una chiacchiera totalmente gratuita con me, al fine di definire i tuoi obiettivi e affrontare al meglio le tue campagne pubblicitarie.

certificazione google display ads corbisiero francesco
corbisiero francesco esperto seo

Francesco Corbisiero

Sono un consulente di marketing che aiuta le aziende B2B, B2C e Startup a generare più lead, vendite e aumentare i ricavi online. Offro consigli esperti sul marketing della tua azienda nel modo giusto attraverso SEO basato sulle prestazioni, marketing digitale, social media, marketing sui motori di ricerca e molte altre pratiche online. Connettiti con me su LinkedIn e programma una sessione gratuita di strategia di marketing!

Stai cercando di far crescere la tua attività con il marketing digitale?

Potrebbe interessarti anche...

Questo Sito utilizza alcuni tipi di cookie necessari per il corretto funzionamento dello stesso. Se vuoi saperne di più o negare il consenso consulta la Cookie Policy. Cliccando su Accetta, acconsenti all’utilizzo dei Cookie.